DE...scrivere

La cultura non è un lusso, è una necessità.

ARREDARE CON LA LUCE

Pubblicato su 11 Maggio 2012 da Desirée Nocentini in IDEE & FAI DA TE

LAMPADA-MODERNA.jpg

Arredare con la luce è un concetto ben noto ai design di interni: l’uso creativo di lampadari e faretti nella vostra casa permette infatti di dare nuova vita a spazi e oggetti che volete esaltare. Gli aspetti principali di cui tener conto quando si intende arredare casa con i lampadari consiste nel giusto equilibrio tra funzionalità ed estetica. Grazie alla loro versatilità, i lampadari moderni offrono infinite proposte di arredamento anche nelle case arredate in modo tradizionale.

Le lampade di carta sono senza dubbio una delle soluzioni più usate del momento e in perfetta linea con una visione ecologica dei consumi (sono costruite con materiali ecologici e richiedono lampadine a basso consumo energetico), ma bisogna tenere conto che il loro uso rende la luce piuttosto soffusa e quindi non adatta ad ambienti che devono essere ben illuminati (specchiera, cucina), ne vanno posizionate in locali umidi. Tra le lampade realizzate con la carta, le più usate sono quelle in carta di riso tipiche dei paesi orientali, colorate, multiformi e anche facili da realizzare per chi volesse cimentarsi in qualche lavoretto fai da te.

Una soluzione innovativa nel campo delle lampade di carta viene dalla Corea, dove è stato realizzato un modello formato esclusivamente dal cavo elettrico e un particolare foglio di carta elettroluminescente su cui è possibile vedere un’immagine scelta precedentemente, un progetto semplice, ma molto originale. Altre idee all’avanguardia giungono invece dal Cile, con le lampade realizzate in stile origami, realizzate con carta di riso e feltro.

lampada-2.jpg

Altri materiali usati per le lampade possono essere la stoffa, la ceramica e la plastica, che offrono come la carta infinite possibilità di forme e colori, ma sono anche più resistenti al calore, quindi più adatte per arredare le stanze della casa che necessitano di un’illuminazione considerevole. In questi casi le soluzioni spaziano prevalentemente dalle plafoniere ai lampadari in sospensione. Se ha il ruolo di punto luce principale della stanza, la lampada va posizionata a un’altezza che varia dai 50 cm a 1 m dal soffitto in base alle dimensioni della stanza e in misura tale da avere almeno un punto luce ogni 20 mq.

Molto utili possono essere i cavi saliscendi o le luci scorrevoli, che garantiscono una maggiore flessibilità dei punti luce in base alle esigenze del momento. Nel caso in cui si voglia arredare la zona letto, le scelte spaziano dalla classica abat-jour, rivisitata con colori, forme e materiali originali, ai faretti, purché di bassa potenza e direzionabili. Va inoltre considerata la valorizzazione di quadri, librerie e qualsiasi oggetto della casa vogliate mettere in evidenza. A questo scopo i faretti sono la soluzione più consigliata essendo luci di poca gittata, adatti anche a illuminare l’interno del guardaroba, specie se i faretti si accendono con un sistema automatico all’apertura delle ante.

Arredare una casa con le lampade però non vuol dire solo illuminare correttamente, ma anche creare la giusta atmosfera nelle stanze. In questo caso le lampade da usare devono essere poco potenti, mentre è possibile sbizzarrirsi per quanto riguarda forme e colori. Idee originali possono essere installare dei faretti colorati nel controsoffitto, se la vostra casa lo permette, o utilizzare delle piantane di forma non convenzionale con un sistema di regolazione dell’intensità di luce.

Commenta il post

Mara 05/12/2012 16:37

bellissimo