DE...scrivere

La cultura non è un lusso, è una necessità.

BOURNE - LA TRILOGIA

Pubblicato su 23 Aprile 2012 da Desirée Nocentini in CINEMA & TV

bourne.jpg
 
THE BOURNE IDENTITY
Jason Bourne, agente segreto della CIA, viene recuperato da un peschereccio italiano a largo del mar Mediterraneo. Quando si sveglia, l’uomo si accorge di aver perso la memoria ma quando gli viene estratto un impianto sotto pelle contenente un numero di conto bancario, Bourne decide di scoprire la sua identità e il suo passato, così dopo essere sbarcato a Imperia, si reca a Zurigo presso la sede della banca. Nella cassetta di sicurezza, l’uomo trova una pistola, molti soldi e sei passaporti con la sua foto, ma con nomi diversi. La scelta sull’identità più probabile ricade sell'americano Jason Bourne, residente a Parigi, ma quando si reca presso l'ambasciata americana di Zurigo, viene prima bloccato per poi fuggire insieme a Marie, una ragazza tedesca che accetta di accompagnarlo in cambio di 10.000 dollari. Con lei va quindi a Parigi, ma una volta giunto a casa, un killer professionista, Alexander Conklin, tenta di uccidere l’ex agente, considerato un pericolo per il buon esito dell’operazione della CIA. Messo alle strette, Bourne mette in atto abilità che non ricordava di possedere, come le arti marziali, l’uso delle armi e la conoscenza di varie lingue straniere, doti che insieme ai segni di pallottole nella schiena fanno capire a Bourne di non essere un normale cittadino.
THE BOURNE SUPREMACY
Secondo capitolo della serie su l’agente Jason Bourne, la storia è ambientata a Goa, in India, dove l’uomo vive da quasi due anni insieme alla sua fidanzata Marie. Bourne soffre ancora di amnesia e pensa di essersi lasciato il peggio alle spalle quando viene rintracciato da Kirill, uno spietato killer alle dipendenze di un importante uomo della mafia russa.  Tornato a fare i conti col passato, Jason convince Marie a fuggire ma durante la loro fuga, Kirill sbaglia mira e colpisce a morte la donna. Bourne, pensa che il responsabile dell’omicidio della sua fidanzata sia ancora la CIA e fugge a Napoli, per poi spostarsi in Germania, dove è alla ricerca degli agenti segreti che lui ritiene colpevoli. Intanto a Berlino, alcuni ex colleghi di Bourne organizzano un complotto per incastrare Jason come unico responsabile del fallimento della missione e per far ricadere proprio sull’ex agente la responsabilità del brutale omicidio del vice premier cinese, ucciso da un killer che si spaccia per Jason Bourne. Deciso a vendicare la morte di Marie e a trovare i veri colpevoli degli omicidi di cui è accusato, Bourne decide quindi di tornare negli Stati Uniti.
THE BOURNE ULTIMATUM
Mosso dal desiderio di vendicare la morte della sua fidanzata Marie, Jason Bourne trova il suo killer, sperando di poter finalmente vivere in pace, ma nonostante l’iniziale desiderio di una vita normale, Jason Bourne è costretto a prendere atto dell’importanza di scoprire il suo passato. Leggendo un giornale inglese che si domandava della sua reale esistenza infatti, Bourne realizza di essere ancora un bersaglio e deciso a capire il motivo per cui la CIA lo ha addestrato a diventare uno spietato killer, l’uomo si mette in viaggio per riappropriarsi finalmente della sua identità e della sua memoria. L’ex agente segreto si sposta rapidamente tra Mosca, Parigi, Torino, Londra, Madrid, Tangeri, per poi giungere a New York, dove Jason Bourne avrà finalmente un incontro a quattr’occhi con l’agente che lo ha addestrato. L’incontro rivelerà a Bourne di essere stato usato nell’operazione Treadstone, ora rinata col nome di programma Blackbriar grazie al Dipartimento della Difesa, allo scopo di creare dei killer professionisti di altissimo profilo, dei killer proprio come Bourne, che giudicato ormai compromesso doveva necessariamente essere eliminato. Durante lo scontro definitivo con gli agenti della CIA, Jason Bourne risulta morto e disperso, ponendo fine al suo calvario.
 
 
 
Commenta il post

Mara 04/23/2012 23:28

Bello sembra avvincente