DE...scrivere

La cultura non è un lusso, è una necessità.

GRAVATAR

Pubblicato su 26 Marzo 2012 da Desirée Nocentini in WEB & TECNOLOGIA

 

Un Gravatar è un avatar globalmente riconosciuto, ovvero un’ immagine corredata da una breve presentazione che ti segue di sito in sito ed appare accanto al tuo nome accanto ai tuoi commenti o articoli pubblicati su blog, forum e siti, aiutando te e gli altri a identificare i tuoi messaggi personali, che risulteranno più in evidenza.

Gravatar è stato creato da Tom Preston-Werner e inizialmente fu fornito a pagamento per la piattaforma WordPress: esso poteva avere una larghezza massima di 512 pixel, era quadrato e veniva visualizzato con una risoluzione di 80x80 pixel di base. Se l'avatar caricato era più grande o più piccolo, veniva automaticamente portato alla dimensione adatta.

Oggi molti siti internet offrono la possibilità di creare gratuitamente il proprio gravatar semplicemente iscrivendosi al sito e fornendo il proprio indirizzo e-mail. È comunque consigliabile leggere attentamente le condizioni d’uso per accertarsi che non vengano richiesti pagamenti nell’immediato o in futuro e che ci sia una clausola di privacy per quanto riguarda il trattamento dei dati personali.

Una volta iscritto riceverai una e-mail di conferma con un link di attivazione diretta dell’account che rimanda a un form per impostare la password, e una volta convalidata l’iscrizione basta scegliere il titolo, la dimensione dell’immagine, l’allineamento, un eventuale link collegato al gravatar e il testo, per cui è permesso anche l’uso di codici HTML.

Ogni gravatar viene valutato con un MPAA che permette ai webmaster di controllare il contenuto del gravatar inserito sul loro sito web e configurare il sistema per visualizzare automaticamente un identicon quando un utente ha un gravatar non registrato. Nel 2007 è stato lanciato Gravatar 2.0, che possiede un server script migliorato e la possibilità di ritagliare e usare un immagine già ospitato su Internet (attenzione però al copyright delle immagini reperite in rete).

 La nuova versione ha aggiunto un supporto che abbina due gravatar a un unico account, dando all'utente la possibilità di cambiarlo a piacere.  Altra soluzione è Gravatar Premium che permette illimitati indirizzi e-mail e gravatar per ogni utente.

Commenta il post