DE...scrivere

La cultura non è un lusso, è una necessità.

IL CSM BOCCIA LA RESPONSABILITÀ CIVILE DEI MAGISTRATI

Pubblicato su 17 Marzo 2012 da Desirée Nocentini in EVENTI & NOTIZIE

Il Csm teme per l’indipendenza della magistratura. Bocciata la norma sulla responsabilità civile dei giudici.

 

Roma, 14 marzo - Con 19 voti favorevoli, 3 contrari e un astenuto, il plenum del Consiglio superiore della magistratura boccia l'emendamento sulla responsabilità civile diretta dei magistrati, legge voluta dal leghista Pini che dopo l’approvazione della Camera è attualmente in discussione alla Commissione Giustizia del Senato.

Dei 23 membri riuniti a Palazzo dei Marescialli, gli unici ad opporsi alla cancellazione dell’emendamento sono stati Ettore Albertoni, esponente della Lega, Nicolò Zanon e Bartolomeo Romano, consiglieri dell’area Pdl. Nel parere della commissione, l’emendamento potrebbe "rendere il sistema giudiziario italiano ingestibile".

“Il rischio di incorrere nella responsabilità civile ha un effetto distorsivo sull'operato dei magistrati, i quali potrebbero essere indotti, al fine di sottrarsi alla minaccia della responsabilità, ad adottare, tra più decisioni possibili, quella che consente di ridurre o eliminare il rischio di incorrere in responsabilità, piuttosto che quella maggiormente conforme a giustizia". Questo dice il documento, presentato dalla sesta commissione e trasmesso al guardasigilli Paola Severino.

La delibera approvata dal Csm richiama una sentenza n. 18/89 della Corte costituzionale che “evidenzia l'esigenza di tutelare l'autonomia e l'indipendenza della magistratura quale presidio indispensabile per la tutela dei diritti fondamentali di ciascuno” aggiungendo che esiste un alta possibilità che le parti “possano costringere il giudice non gradito all'astensione, ovvero possano, indirettamente, scegliersi il proprio giudice", tuttavia nella delibera non si vieta la possibilità di ottenere un risarcimento in caso di un errore diretto della magistratura.

Commenta il post

antonio 04/07/2012 11:16

menomale che hanno bocciato questa legge altrimenti chissà dove saremo andati a finire, già la giustizia in Italia fa schifo.................