DE...scrivere

La cultura non è un lusso, è una necessità.

Joker tra fumetti e cinema

Pubblicato su 8 Dicembre 2011 da Desirée Nocentini in CINEMA & TV

 

Joker---Jack-Nicholson.jpg            joker-health ledger

JOKER NEI FUMETTI

Joker è un personaggio dei fumetti creato da Jerry Robinson, Bill Finger e Bob Kane e apparso per la prima volta sul n.1 di Batman (1940). Le origini di Joker descritte nel n. 168 di Detective Comics sono un po’ oscure, si scopre solo che Cappuccio Rosso (così lo chiamavano) si trasforma in Joker dopo essere caduto in una vasca di prodotti chimIci mentre fuggiva da Batman, che lo aveva scoperto a sabotare la fabbrica. Nel 1973 Joker venne rinnovato da Dennis O'Neil, ma il suo personaggio non riscosse molto successo, così alla fine degli anni settanta la DC Comics assoldò il giovane Marshall Rogers che rilanciò Joker dal punto di vista grafico e dei contenuti. Dopo un periodo di crisi del personaggio Joker tornò alla ribalta grazie ad Alan Moore e il suo Killing Joke, che ha ispirato anche il film di Tim Burton.

JOKER AL CINEMA

Nelle sue interpretazioni cinematografiche, la storia sulle origini di Joker si amplia. Cappuccio Rosso era un ex chimico diventato un cabarettista di scarso successo e per mantenere la moglie si associa a due criminali per rapinare una fabbrica di carte. L’uomo rimane scioccato dalla morte accidentale della moglie Jeanni e del figlio che porta in grembo, ma è costretto a partecipare alla rapina. Scoperto da Batman, fugge cadendo in uno scarico di rifiuti tossici da cui fuoriesce tramutato in Joker. Il primo attore ad impersonare Joker, nella serie televisiva Batman, fu il messicano Cesar Romero, ma la consacrazione del personaggio sul grande schermo avvenne nel 1989 con Batman di Tim Burton, in cui Joker è interpretato da Jack Nicholson. Nel film Joker è Jack Napier, gangster di Gotham City dalla psiche contorta, follia che si accentua dopo la caduta nei rifiuti chimici durante la fuga da Batman, che vuole vendicarsi della morte dei genitori. Nel 2008 è uscito Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan, dove grazie a Heath Ledger, Joker assume una connotazione più realistica, con volto bianco, labbra rosse e capelli verdi sì, ma solo quando è truccato, e col suo caratteristico ghigno accentuato da due cicatrici dalle labbra alle guance. Per la sua interpretazione di Joker, Heath Ledger ha vinto il Golden Globe e il Premio Oscar come miglior attore non protagonista. In questa versione, Joker è un criminale che colpisce la mafia di Gotham City per assumerne il controllo e anche i suoi strumenti sono cambiati: al posto dei marchingegni clowneschi e il gas ora ci sono coltelli, benzina e armi. Le immagini di Joker si sono evolute nel tempo, proprio come evolve l’immaginario del criminale. Ecco alcune interpretazioni di Joker: foto, fumetti e scene dei film.

Commenta il post